Il nuovo horror che non fa più paura

L’ennesimo risveglio di una mummia inviperita non è solo l’occasione per ribadire lo status di Tom Cruise come action star. Segna anche l’esordio di quello che Universal Pictures ha battezzato Dark Universe, vale a dire l’equivalente dell’universo cinematografico di Marvel o DC, solo che al posto dei supereroi abbiamo i mostri della tradizione horror di […]

Approfondisci

La salvezza della galassia è rimandata

Pensare che Guardiani della Galassia Vol. 2 è il quindicesimo film del cosiddetto Universo Cinematografico Marvel fa venire le vertigini e suggerisce l’opportunità di una cartina per orientarsi. Partiamo dunque dall’inizio: a metà degli anni Duemila, Marvel Studios pianifica in un sol colpo il franchise più ambizioso che si ricordi: una serie di pellicole e […]

Approfondisci

La vera sfida di Rogue One

Due sfide attendono Rogue One: A Star Wars Story. La prima è incassare abbastanza denaro da ripagare l’investimento iniziale di 200 milioni di dollari, lasciando un margine corposo in favore dei film che seguiranno, primi fra tutti quelli dedicati a Han Solo e al cacciatore di taglie Boba Fett. Le previsioni sono incoraggianti: per quanto […]

Approfondisci

Questi cartoon sono roba da grandi

In Italia è ancora molto forte l’idea che il cinema d’animazione sia una faccenda per bambini, o al massimo che possa permettersi qualche strizzatina d’occhio ai genitori costretti ad accompagnare i figli in sala. Curiosamente, questa settimana sono uscite due pellicole di tenore completamente diverso, Sausage Party: vita segreta di una salsiccia e Kubo e […]

Approfondisci

Come si traduce Miyazaki

Guardando alle opere di Hayao Miyazaki ho una personalissima classifica che fotografa la mia incapacità di pescare dal mazzo un podio composto da soli tre film. Il mio, di podio, vede Principessa Mononoke al primo posto, Kiki al terzo e tutte le altre pellicole al secondo. Lo ammetto: sono un fan sfegato e dunque non […]

Approfondisci

Il piccolo Gatsby

Il problema di Baz Luhrmann è che il suo Grande Gatsby è fedele al romanzo nei confronti delle cose sbagliate e tradisce quelle che invece avrebbe dovuto rispettare. Libro alla mano, lo sviluppo della trama è sostanzialmente mantenuto, con tanto di frasi riprese alla lettera: ad esempio l’incipit (“Nel periodo più vulnerabile della mia giovinezza, […]

Approfondisci