Tutti vogliono qualcosa – Ricciotto 166

È andata così: vado in sala, guardo Tutti vogliono qualcosa e ok, non mi è dispiaciuto, ma non riesco a cavare un ragionamento che valga la pena di essere ascoltato. Poi incontro Fabio Faz Deotto e chiacchierando con lui riesco a unire i puntini. Soprattutto, mi rendo conto che mettendo insieme i suoi spunti e i miei […]

Approfondisci

La canzone del mare – Ricciotto 165

C’è stato un momento in cui il network di Querty ha ospitato Coccinelle – Il podcast delle cose belle, ideato e condotto da Elisa Finocchiaro e Matteo Scandolin. Nella puntata 38, il film a pois consigliato dai coccinelli è stato proprio La canzone del mare, che però in quel momento non aveva ancora trovato un distributore italiano. […]

Approfondisci

Daredevil 2 – Ricciotto 164

Io non ho visto la seconda stagione di Daredevil, o meglio sono rimasto fermo alle primissime puntate. Siccome però Matteo Scandolin e Andrea Di Lecce l’hanno terminata e hanno un sacco di commenti da fare, mi sono goduto la puntata stando zitto praticamente tutto il tempo. Il risultato del mio silenzio, che è ottimo (spoiler!), si […]

Approfondisci

Laurence Anyways – Ricciotto 163

Sai che Laurence Anyways uscirà in una manciata di sale, sai che è già un miracolo vederlo su grande schermo, ma resti indispettito lo stesso quando scopri che solo 12 esercenti lo hanno programmato. Sarà pure un film vecchio di qualche anno, ma stiamo pur sempre parlando di Xavier Dolan, autore di un cinema vitale e onesto […]

Approfondisci

The Neon Demon – Ricciotto 162

Questo è un film difficile, con dietro un grosso ragionamento sullo statuto delle immagini e sulla possibilità di rompere le convenzioni formali per trascinare il cinema in territori nuovi e inesplorati. Ovviamente è molto amato e molto odiato, come spesso accade in questi casi. Il mio parere: non mi è piaciuto, perché non è il […]

Approfondisci

The Nice Guys – Ricciotto 161

C’è una bella testa, dietro The Nice Guys, e si chiama Shane Black: uno che meriterebbe maggiore autorevolezza rispetto a quella di cui gode. Se non altro perché sa confezionare una commedia intelligente, che intrattiene senza affidare agli spettatori il ruolo dei babbei senza cervello. Per dire, c’è un sottofondo amaro che è molto ben gestito e che ricorda il […]

Approfondisci

Warcraft: l’inizio – Ricciotto 160

Si apre con Warcraft – L’inizio quella che vuole essere una nuova serie cinematografica fantasy. Dietro l’impresa c’è uno dei registi/sceneggiatori più promettenti della sua generazione (Duncan Jones) e una delle case di produzione più importanti nella storia dei videogame (Blizzard Entertainment): il risultato? Migliore di quel che dice gran parte della critica, ma non così […]

Approfondisci