Storia di un matrimonio – Ricciotto 399

È innegabile che Scarlett Johansson e Adam Driver recitino benissimo, ma secondo me Storia di un matrimonio ha un che di schematico che ricorda un saggio sociologico sui divorzi, più che un racconto su un divorzio in particolare. Detto altrimenti, assomiglia a una libreria dell’Ikea ancora da montare: i pezzi ci sono tutti, le istruzioni su come assemblarli sono chiare, possiamo anche immaginare il risultato finale, ma la libreria vera e propria non c’è. C’è il racconto della libreria scomposta nelle sue parti distinte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *